Tofu sabroso

Standard

Un piatto di tofu saporito ogni tanto ci vuole, senza eccedere nel consumo. Pare che la soia non sia molto amica della nostra tiroide, quindi va bene mangiarlo, ma una volta al mese, o ogni 15 giorni.
Ho più di una ricetta gustosa da inserire, ma inizierò con quella più semplice che piace tanto anche anche agli onnivori.
E sfatiamo questo mito che il tofu sa di polistirolo! Bisogna saperlo condire, e metterci anche un po’ di amore mentre lo preparate, tutto qui.. 🙂

Ingredienti per 2 persone:

2 panetti di tofu fresco biologico sottovuoto
Acqua
Olio evo
Shoyu
Sesamo

Affettate i panetti in modo da ottenere fette di mezzo cm di altezza.
Mettete in una padella una parte di acqua, una di olio extravergine di oliva e una di salsa di soia, che la quantità totale sia un dito in larghezza.
Accendete il gas sotto la padella, a fuoco dolce, e dopo un po’ adagiatevi le fettine di tofu. Fate cuocere circa 10 minuti e girate delicatamente le fettine.
Ripetete l’operazione finché il tofu non avrà assorbito tutto il liquido, e da bianco che era sarà diventato di un bel color nocciola.
Impiattate, cospargete di semi di sesamo e servire accompagnato da insalatini di zenzero in agrodolce.
E.. sapete dirmi che sapore ha?

Note:
la salsa di soia indicata è del tipo Shoyu, biologica. Non prendete la Tamari che contiene più sale, e per favore mai quella del supermercato di marca nota, poiché potrebbe contenere esaltatori di sapidità come il glutammato monosodico.

IMG_2572.JPG

Annunci

Tahin, tahina, burro di sesamo

Standard

Pubblico questa ricetta per coloro che riescono a reperire facilmente i semi di sesamo ma non il tahin, e comunque per tutti noi che vogliamo risparmiare, poiché vi costerà molto meno farlo in casa che acquistarlo già pronto. Non tutti sapranno che in 100 gr di sesamo vi sono quasi 1000 mg di calcio (esattamente 975) e quindi è ottimo per le nostra ossa. Inoltre contiene anche magnesio, potassio, vitamina E, B, e i famosi omega 3.

Ingredienti:

100 gr di sesamo bianco
Un pizzico di sale dell’Himalaya
Acqua q.b.
4 cucchiai di olio di semi di girasole

La ricetta originale prevede il macinare a mano il sesamo in un mortaio, ma poiché è una procedura molto, molto lunga, ho ovviato con il mixer e consiglio a voi di fare lo stesso.
Inoltre io non tosto i semi, preferisco utilizzarli crudi, in modo da assumere tutti i sali minerali e le vitamine che contengono.

Mettete i semi nel mixer con due cucchiai di olio e iniziate a tritare. Aprite e buttate giù i semi che hanno cercato di scappare, aggiungendo un goccio di acqua.
Continuare a frullare aggiungendo acqua e olio di semi di girasole finché non avrete ottenuto una crema morbida e bianca.

Utilizzatelo per la babaganoush o per i paté a base di tofu. Si conserva in frigo per 4-5 giorni, dopo aver coperto la superficie con dell’olio di semi di girasole.