Crostata croccante

Standard

Chi mi conosce sa che non amando lo zucchero non amo neanche le marmellate, ma faccio sempre un’eccezione quando mi vengono donate con amore. Facendo la pastiera in questi giorni ho verificato la bontà della frolla al momento che con gli avanzi ho ritagliato biscottini! Inoltre la mia compagna di scuola delle elementari Francesca mi aveva regalato due marmellate che avevano un bellissimo aspetto e non vedevo l’ora di utilizzarle. È così non potevo non inserire anche io una crostata nel blog, totalmente vegetale e cruelty free. Questa è con una stupenda marmellata di zucca di cui certamente chiederò la ricetta 😉

La ricetta? Quella della Pastiera che potete usare anche per i biscotti. Friabile, croccante e deliziosa!

Tutto qui! 

Fatemi sapere se vi è piaciuta!

Panini zucchette magiche

Standard

Ho visto questi panini sul sito di Creando si impara e li ho voluti fare anche io, veganizzando la ricetta ☺️e personalizzandola.

INGREDIENTI:

Farina bianca 250 gr di tipo “0” bio per pane
Farina manitoba 200 gr (io uso una farina bio con W 350)
50 gr farina di canapa
Zucca cotta 300 gr
150 gr licoli bello arzillo, rinfrescato qualche ora prima
1 cucchiaino di sale dell’Himalaya
50 ml di latte di mandorla autoprodotto (qui la ricetta)
2 cucchiai olio di girasole
1 cucchiaio di Curcuma
Latte di soia per spennellate
Semini vari e spezie

Tagliate la zucca a cubetti e fatela cuocere in forno a 180° per 30 minuti su una teglia ricoperta da carta da forno, con un dito di acqua.
Passate la zucca nel mixer con 1 goccio di latte di mandorla.

In una boule mettete le farine, mescolate e aggiungete gli altri ingredienti, escluso il latte di mandorla che verserete lentamente in modo da regolarvi con la consistenza, e in ultimo il cucchiaino di sale.
Impastate fino ad ottenere un panetto bello morbido e liscio.

Mettetelo a lievitare al calduccio sotto un canovaccio umido fino al raddoppio.
Una volta raddoppiato, lo dividete in 12 palline.
Per dargli la forma di zucca, legate ogni panetto come un caciocavallo facendo 8 giri di spago, senza stringere troppo (non fate nodi, così dopo la cottura lo slegherete più facilmente).

Accendete il forno a 50 gradi e dopo un po’ spengetelo. Infilatevi dentro le zucchette poste su sulla teglia che useremo per cuocerle, frapponendo carta da forno, e lasciatele lievitare per una mezz’oretta.

Toglieta la teglia dal forno e Accendetelo a 180°. Quando è caldo infornate e fate cuocere per 25 minuti. Gli ultimi 5 min li ho fatti fare con lo spiraglio del forno semi-aperto.
La canapa li rende un po’ più croccanti della ricetta originale, e anche più verdi, ma dentro saranno soffici.
Ottimi sia con salato che con dolce. Provateli con la crema della volpe

IMG_2020.JPG